I Guinigi: Signori di Lucca

torre-gu

Se il profilo della città di Lucca è così ben riconoscibile, il merito è non solo delle sue mura, ma anche della celebre Torre Guinigi. Ma qual è la storia di questa torre che da secoli sorveglia abitanti e turisti?

torre-gu

Facciamo un salto indietro di qualche secolo e ci ritroviamo nella Lucca del 1300. I Guinigi sono una ricca famiglia di commercianti e banchieri che fin dal 1200 vanta molti possedimenti in città e in campagna. Nel 1392, i Guinigi vincono uno scontro armato contro la famiglia rivale dei Forteguerri. Da questo momento, il potere di Francesco Guinigi aumenta notevolmente, potere che rimarrà anche nelle mani dei suoi numerosi figli. In realtà, il dominio di questa ricca famiglia su Lucca fu abbastanza fulmineo: nel 1430, quando fu restaurata la Repubblica, Paolo Guinigi dovette lasciare il suo ruolo di Signore di Lucca, dopo che anche il fratello primogenito Lazzaro (suo predecessore) era stato assassinato.

torre1

Ma per quanto i Guinigi abbiano regnato su Lucca per un periodo relativamente breve, le tracce del loro passaggio sono ancora molto visibili in città. Fra i monumenti legati a questa famiglia possiamo tutt’ora ammirare la celebre Torre, alta 45 metri e caratterizzata dal giardino pensile che sorge sulla sua sommità. Si tratta dell’unica torre medievale appartenuta ad una famiglia privata a non essere stata abbattuta nel 16esimo secolo, quando i torrioni di difesa della città vennero abbattuti o inglobati nella cinta muraria rinascimentale.

ilaccarr

La città di Lucca ospita anche altri splendidi edifici e monumenti che ci parlano dei Guinigi. Il sarcofago di Ilaria del Carretto, celebre monumento funebre realizzato da Jacopo della Quercia, si trova nella Cattedrale di San Martino. Il sarcofago in marmo riproduce perfettamente le sembianze della defunta, giovane moglie di Paolo Guinigi. Anche se la salma della donna riposa da sempre nella Cappella di Villa Guinigi, il suo monumento funebre è capace di evocare con estrema naturalezza i tratti della giovane.

museo

Ricordiamo poi il Museo Nazionale di Villa Guinigi, cioè il museo di Lucca. Fatto costruire come villa da Paolo Guinigi quand’era signore della città, l’edificio è stato trasformato in museo nazionale nel 1968. Il museo ospita importanti reperti archeologici di epoca etrusca, romana e longobarda, ma anche resti liguri e preistorici. Si possono ammirare collezioni di dipinti e sculture dal Medioevo al Settecento, nonché una collezione scientifica.

cappella

Accanto alla Chiesa di San Francesco troviamo la Cappella Guinigi, costruita da Francesco Guinigi come luogo per le sepolture della propria famiglia. Visitare una città e i suoi monumenti ci riporta sempre indietro nel tempo, parlandoci della storia recente e del suo passato. Approfittate della prossima gita a Lucca per scoprire o riscoprire le bellezze di questa città!

banner1

 

 

 

 

 

Scopri la storia della Toscana: