I Pici: tanti modi per gustarli

cacio3

Pasta tradizionale del senese e del grossetano, i Pici devono essere rigorosamente fatti a mano. A differenza della maggior parte della pasta, questi grossi spaghetti vengono fatti con la farina di grano tenero e non con la semola di grano duro.

picifreschi

Acqua, farina e poco sale sono gli ingredienti chiave di questo piatto, che come molte altre specialità toscane nasce come piatto contadino. Quali sono i condimenti ideali per apprezzare al meglio i pici? Il condimento più tradizionale è l’Aglione, un sugo a base di pomodoro e, come dice il nome stesso, Aglione, un aglio molto più grande di quello che tutti conosciamo e tipico del senese.

piciaglione

Ci sono poi i pici alle briciole, conditi con briciole di pane fatte saltare in padella con olio d’oliva. Per non parlare dell’abbinamento cacio e pepe, uno dei più amati, grazie all’irresistibile sapore del pecorino!

cacio3

Fra i condimenti “storici” di questa pasta, ricordiamo ovviamente i numerosi ragù, come quello di anatra, di oca o al fegato di coniglio. Insomma, i modi per gustare i pici non mancano davvero, ma se fate un salto nei loro luoghi d’origine, ne troverete altri ancora!

ragu

banner1

 

Scopri i piatti tipici toscani: