Il castagnaccio toscano

castagnaccio2

Piatto tipico della tradizione contadina, il castagnaccio è diffuso in diverse regioni d’Italia, anche se ogni area geografica ha la sua particolare versione di questo delizioso dolce, nato in realtà come alimento da gustare in molti modi.

castagnaccio2

Il castagnaccio toscano è sicuramente fra i più celebri e noi oggi vediamo come prepararlo, anche perché l’autunno è la stagione ideale per trovare la farina di castagne, suo ingrediente base.

Raisins dried

Ingredienti

– 200 gr di farina di castagne

– 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

– 30 gr di pinoli

– 50 gr di uva sultanina

– 250 ml di acqua

– un rametto di rosmarino

– sale q.b.

Preparazione

Mettete a mollo l’uva sultanina nell’acqua. Intanto, in una tazzina, versate po’ d’olio e mettete a bagno gli aghi di rosmarino. Setacciate con cura la farina di castagne affinché non si formino dei grumi. Aggiungete il sale e iniziate a versare acqua e olio. Mescolate per bene il composto facendolo diventare denso.

pinoli

Aggiungete l’olio con il rosmarino, l’uva sultanina (che nel frattempo avrete strizzato accuratamente) e i pinoli, lasciando da parte un po’ di questi tre ingredienti per la superficie del dolce. Ungete la teglia, versate il composto e cospargetene la superficie con uva sultanina, rosmarino e pinoli lasciati da parte. Infornate il castagnaccio e cuocetelo per circa 30 minuti a 200°. Il vostro castagnaccio sarà pronto quando sulla la superficie si sarà formata una crosticina.

castagnaccio3

E ovviamente… buon appetito!

banner1

 

 

Scopri i piatti tipici della tradizione toscana: