Il Padule di Fucecchio : Oasi Naturale di meraviglie

DSCN6608

 

 

Il Padule di Fucecchio è la più estesa palude interna italiana. Ampia circa 2.000 ettari, si trova sul confine tra le province di Pistoia e Firenze. È situato nella zona della Valdinievole, a sud dell’Appennino Pistoiese, fra il Montalbano e le Colline delle Cerbaie, presenta come unico emissario il canale Usciana.

DSCN6601

Data la sua particolare morfologia, il Padule di Fucecchio ha sempre avuto nei secoli una grandissima importanza strategica ed ha rappresentato un sistema naturale di difesa contro le invasioni o, più in generale, nei confronti delle minacce che via via le popolazioni dei luoghi si sono trovate ad affrontare.

DSCN6608

Durante la seconda Guerra Mondiale, poi, la zona fu teatro di uno dei più crudeli eccidi di civili ad opera dell’esercito nazista.

Il 23 agosto 1944 il Padule fu teatro di una delle più efferate stragi operate dai nazisti nel territorio italiano: il cosiddetto eccidio del Padule di Fucecchio. Nel giro di poche ore, i militari nazisti del generale Crasemann uccisero 174 persone, rastrellate nei vari paesi della zona. Fra le vittime dell’eccidio donne, anziani e bambini.

DSCN6414

I Comuni colpiti da questo terrorismo di guerra , a ricordo dell’eccidio, sono stati insigniti della medaglia d’oro al valore civile.

Dal 2013 il Padule di Fucecchio, unitamente ad altre 6 aree umide toscane, fa parte del novero delle zone umide di importanza internazionale.

DSCN6709

Il Padule riveste un ruolo fondamentale nelle rotte migratorie fra la costa tirrenica e l’interno; qui si possono osservare nel corso dell’anno oltre 200 specie di uccelli.

DSCN6643

L’area palustre offre quindi eccezionali spunti per gli appassionati di birdwatching e fotografia naturalistica, soprattutto durante il passo primaverile.

Particolare rilievo naturalistico assumono gli aironi che costituiscono qui una grande garzaia: una vera e propria “città degli aironi” con migliaia di uccelli fra genitori, giovani ed immaturi dell’anno precedente.

Airone bianco 7352

Si tratta della colonia di nidificazione più importante dell’Italia centro-meridionale, sia per il numero delle coppie nidificanti (circa 1000) che per la presenza contemporanea di sette specie: la Nitticora, la Garzetta, la Sgarza ciuffetto, l’Airone guardabuoi, l’Airone Cenerino, l’Airone bianco maggiore e l’Airone rosso.

Airone rosso 8926

Fra i Mammiferi, oltre all’invadente Nutria (Myocastor coypus), va ricordato per il suo interesse naturalistico e biogeografico il Topolino delle risaie (Micromys minutus), il più piccolo Roditore europeo; la popolazione del Padule di Fucecchio, numerosa e ben acclimatata, si trova al limite meridionale accertato della specie.

Nutria jpg

La microfauna è altrettanto ricca ed importante : anche nel caso dei Coleotteri il Padule rappresenta un’importantissima area di rifugio per molte specie paludicole legate a climi freddi, le stesse che si ritrovano nelle torbiere dell’Europa centro-settentrionale. Sono presenti anche fantastici Lepidotteri.

Apatura ilia 1 8276

Da segnalare infine la recente diffusione del Gambero della Louisiana (Procambarus clarkii), altra specie “aliena” introdotta dal continente americano.

Gambero della Luisiana 0610

Il Porto Casin del Lillo è da sempre fiore all’occhiello del Comune di Ponte Buggianese quando si parla di Padule di Fucecchio, ed è il punto d’imbarco per numerosi visitatori in visita con il tradizionale barchino nel periodo primaverile e di molti cacciatori nel periodo invernale.

DSCN6721

Noi ci siamo stati e ve lo raccontiamo attraverso queste incredibili immagini che abbiamo raccolto durante l’escursione sul barchino, ma vi consigliamo vivamente di non perdere l’occasione di andare di persona. E’ un’esperienza unica. Ringraziamo per le Foto della Fauna Luigi Bellandi, fotografo naturalista nonchè grandissimo amante e conoscitore di questo luogo. Potete visitare il suo sito webwww.luigibellandi.it 

DSCN6582

 

Toscana da scoprire