Il Palazzo Mediceo di Seravezza

palazz1

Nel cuore della Versilia storica, a Seravezza, sorge il famoso Palazzo Mediceo: non solo una dimora appartenuta ai Medici, ma anche l’attuale sede di spettacoli teatrali, mostre e del museo del lavoro.

cosimo

Voluto da Cosimo I de’ Medici, il palazzo fu costruito fra il 1560 e il 1564. Ci sono alcuni dubbi sull’attribuzione del progetto: per alcuni ci sarebbe la mano di Bartolomeo Ammanati, ma per altri l’architetto ideatore sarebbe invece Bernardo Buontalenti, ancora giovane.

La zona, da sempre strategica per l’estrazione del marmo, in particolare dal Monte Altissimo, permetteva ai Medici di sorvegliare le attività di estrazione dei minerali.

serav

Col passare dei secoli, il palazzo divenne anche un’importante dimora estiva. Il Granduca Pietro Leopoldo di Lorena decise di adibire una parte dei locali come magazzini e uffici di una ferriera, edificata nel 1786 lungo un torrente della zona, il Ruosina. Dopo la chiusura della ferriera, nel 1835, la villa tornò al suo antico ruolo di casa estiva per i granduchi.

museo

Lo Stato italiano, entrato in possesso della villa dopo l’Unità d’Italia, decise di cederla al Comune di Seravezza, che lo gestisce tutt’ora. Prima un penitenziario, poi la sede del municipio, palazzo mediceo oggi è il cuore pulsante dell’attività culturale della bella Seravezza. Mostre, spettacoli, eventi gastronomici, visite guidate e altre splendide iniziative animano questa gloriosa dimora.

Aperti nel 1996, il Museo del Lavoro e delle Tradizioni popolari della Versilia Storica si trova al secondo piano dell’edificio. Questo importante museo custodisce la storia delle attività produttive della zona, in particolar modo quelle legate all’industria del marmo.

 

Info e contatti:

 

Fondazione Terre Medicee

Viale Leonetto Amadei, 230 – 55047 Seravezza (LU)

tel. 0584.757443 / 0584.756046

Scopri le meraviglie della Toscana: