Il Panforte di Siena

panforte2

Quando pensiamo a Siena e ai dolci natalizi non possiamo non parlare del Panforte! Spezie, frutta secca e mandorle sono gli ingredienti base di questo piatto tipicamente senese, una sorta di pampepato che risale sicuramente al X secolo, se non prima. Nella tradizione popolare, questo dolce viene chiamato Pane Natalizio, ma anche Pan Pepatus o Pane Aromatico.

panforte2

In origine si trattava di una sorta di focaccia arricchita con miele e frutta a pezzetti: dal momento che la frutta non doveva seccare totalmente, il suo sapore era leggermente aspro, conferendo al dolce il suo caratteristico sapore. In seguito questo piatto fu arricchito di ingredienti costosi e divenne una prelibatezza destinata alle classi più abbienti, grazie all’aggiunta di pepe, mandorle e canditi di frutta piuttosto costosa come melone e cedro.

melone

Nel 1879, la regina Margherita di Savoia giunse in visita a Siena e per l’occasione le fu offerto proprio il panforte, questa volta senza melone e ricoperto di zucchero vanigliato. Si tratta di una modifica molto importante, perché fino a quel momento il dolce era ricoperto di pepe nero. Ancora oggi, infatti, questa versione più delicata del Panforte è quella che riscuote maggior successo, anche se non mancano golose varianti al cioccolato.

mandorle

Nel 2013 il Panforte ha ottenuto un importante riconoscimento, cioè la certificazione IGP, Indicazione Geografica Protetta.

banner1

 

 

 

Scopri i piatti tipici toscani: