Il risotto con la tinca

altro riso

lago

Si dice che Giacomo Puccini, che di Massaciuccoli aveva fatto la sua dimora d’elezione, fosse un grande amante del risotto con la tinca. Pesce tipicamente di acqua dolce, la tinca ha un peso compreso fra i 600g e 2 kg, ma può arrivare, in alcuni casi, anche a 7-8 kg. Per quanto riguarda il Lago di Massaciuccoli, il periodo di divieto per la pesca di questo animale va dal 15 maggio al 30 giugno. Vediamo come preparare il risotto:

Ingredienti (4 persone):

– una tinca

– 300 g di riso

– 4 pomodori

– olio extravergine d’oliva

– vino bianco secco

– aglio

– prezzemolo

– peperoncino

– basilico

– brodo

tinca1

Preparazione 
Tritare finemente prezzemolo, basilico, peperoncino e aglio, poi metteteli a rosolare in una padella con l’olio. Tagliate la tinca a pezzi (abbastanza grossi) e mettetela in padella insieme al trito. Aggiungete il vino bianco e fatelo evaporare, poi estraete la tinca. A questo punto, il pesce va  decapitato e sfilettato per bene. Mettete la polpa del pesce nella padella, aggiungete i pomodori passati e privati dei semi, poi fate cuocere per 20 minuti. Aggiungete il riso, fatelo insaporire per bene, poi cuocetelo come qualsiasi altro risotto, aggiungendo il brodo gradualmente.

altro riso

Banner1

 

 

Scopri i piatti più gustosi della Toscana: