Il ritratto nascosto di Palazzo Vecchio

volto

Ogni giorno, migliaia di turisti passano per Piazza della Signoria.
Ma fra fotografie, video e selfie, non tutti si accorgono del ritratto nascosto, un volto scolpito sulla facciata di Palazzo Vecchio.

signoria

Proprio a destra dell’ingresso di Palazzo Vecchio, dietro al monumento di Ercole che abbatte Caco, un volto scolpito nella pietra sembra osservare la piazza. Messo di profilo, con il naso rivolto al centro della piazza, l’uomo misterioso guarda passare fiorentini e turisti da secoli.

volto

Noto anche come “l’importuno”, si dice che sia stato realizzato proprio dal grande Michelangelo Buonarroti. La leggenda dice che Michelangelo, trovandosi a passare per la piazza, venisse spesso fermato da un conoscente che amava chiacchierare. Un giorno, mentre era costretto ad ascoltare le interminabili parole dell’uomo, l’artista ne avrebbe scolpito il profilo, tutt’oggi visibile. 

Secondo un’altra leggenda, invece, si tratterebbe del volto di un condannato alla gogna. I condannati a questa tortura avevano mani e testa bloccate da travi di legno ed erano costretti a subire le umiliazioni dei passanti. Al ritratto, per fortuna, è toccata una sorte diversa. Da secoli osserva tutto ciò che accade nella piazza e chissà quante cose potrebbe raccontare! 

piazza1

Anche in questa versione della storia, la mano che ha scolpito il ritratto sarebbe comunque quella di Michelangelo. 

firenze2

Leggenda o no, noi vi consigliamo, la prossima volta che passerete per Firenze, di dare un’occhiata a questo misterioso ritratto.

banner1

 

Scopri i luoghi più belli della Toscana: