La ciclabile del Serchio

serchio

morianok

Ponte a Moriano, nella Media Valle del Serchio, è il punto di partenza della pista ciclabile che andiamo a conoscere oggi, la ciclabile del Serchio. Il fiume Serchio, il terzo corso d’acqua toscano per lunghezza, veniva chiamato Auser dagli antichi Romani, come testimonia anche Plinio il Vecchio.

serchio

Da Ponte a Moriano iniziamo a percorrere un itinerario di circa 40 km, tutti in piano. Si tratta di un percorso abbastanza facile, alla portata non solo degli esperti delle due ruote ma di chi vuole concedersi una giornata all’insegna della natura e dello sport. Il tempo di percorrenza è di circa due ore, anche due ore e mezza se volete prendervela un po’ più con comodo, magari sostando lungo il percorso per ammirare il paesaggio o fermarvi nei centri che attraversate.

lucca

La seconda tappa del nostro itinerario è la meravigliosa Lucca, città natale di Giacomo Puccini, che offre al turista diversi punti di ristoro e molte zone d’interesse culturale. Lasciata Lucca ci dirigiamo verso la prossima tappa del percorso, che questa volta ci porta in Provincia di Pisa: siamo a Ripafratta, frazione di San Giuliano Terme, proprio ai confini con Lucca e Vecchiano (Pisa). Qui possiamo visitare la Chiesa di San Bartolomeo Apostolo, una chiesa risalente a metà del 1800 edificata su una preesistente pieve romanica.

ripafratta

Proseguiamo poi in direzione di Vecchiano, per gli antichi Romani Veclanum, il cui toponimo deriva probabilmente da Venuleius. Nell’attuale provincia di Pisa, infatti, abitava la ricca famiglia dei Venulei, proprietari di diversi territori e autori dell’acquedotto romano di Caldaccoli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ultima tappa del nostro percorso è Bocca di Serchio, ancora all’interno del Comune di Vecchiano, che come suggerisce il nome stesso è situata alla foce del fiume.

boccaserchio

Banner1

 

 

Scopri gli itinerari in bicicletta della Toscana: