Le panzanelle: antipasto dei golosi

panzanele-1

Il profumo dell’autunno e dei suoi prodotti porta con sé l’aroma delle castagne, delle prime giornate da trascorrere in casa e della riscoperta dei piatti caldi, capaci di confortarci quando fuori piove. Per vivere al meglio i primi freddi, un’idea golosa sono sicuramente le numerose sagre di paese di Lucca e provincia, capaci di offrirvi un angolo di delizie all’insegna dei prodotti tipici del territorio.

autunno

Non è un caso che, insieme alle caldarroste, un prodotto tradizionale delle sagre autunnali sia la pasta fritta, un prodotto che in giro per l’Italia conosce una notevole varietà di nomi diversi e di differenze nella preparazione. Panzerotti, donzelle, panzanelle, coccole, ficattole… già nella sola Toscana troviamo una serie pressoché infinita di modi per definire questo goloso antipasto fritto.

quartuccio

Tipiche della Versilia, le panzanelle (da non confondere con la panzanella), sono un piatto povero per eccellenza. Le trovate come antipasto nei locali versiliesi, da gustare calde, magari insieme a un generoso vassoio di salumi e formaggi.

tagliere1

Semplici eppure irresistibili, le panzanelle si preparano così:

Ingredienti

– 1 kg di farina

– 15 g di lievito di birra

– 500 ml di acqua tiepida

– 10 g di zucchero

– 25 g di sale

– olio d’oliva (circa 5 cucchiai)

Preparazione

Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida, poi versatelo in una terrina. Aggiungete sale, zucchero e farina poi, molto lentamente, iniziate a versare l’acqua. Impastate con cura, poi aggiungete l’olio fino ad ottenere un composto omogeneo. Appallottolate per bene l’impasto e mettetelo in una terrina: copritelo con la pellicola e fatelo lievitare (per almeno un’ora).

A questo punto lavoratelo così da ottenere lo spessore che preferite per ricavare i vostri fagottini di pasta. Friggete in olio caldo, salate e mangiate!

panzanele-1

banner1

 

 

 

Scopri i piatti tipici toscani: