Villa La Rondinella: fantasmi e stile liberty

villa1

buonconcento

A Buonconvento, borgo medievale in provincia di Siena, sorge una villa che non smette di affascinare per la leggenda che l’ha resa famosa. In una tranquilla collinetta distante qualche chilometro dal centro del paese, proprio lungo l’antica Via Cassia e la successiva Via Francigena, troviamo Villa La Rondinella.

villa1

Edificata nel 1910 in stile liberty da Luigi Saverio Ricci, un giovane di buona famiglia, la villa fu progettata dall’architetto Gino Chierici. Nonostante questa meravigliosa villa, splendido esempio di stile liberty, spicchi per la bellezza delle sue decorazioni, si dice che la sua storia sia molto più triste.

villa2

La leggenda vuole che la villa sia stata dedicata dal giovane alla donna della quale era follemente innamorato. La costruzione dell’edificio assorbì tutte le finanze e tutte le energie di Luigi Saverio, che si trovò costretto a venderla a uno zio senza averla ancora ultimata. La villa non fu mai abitata e questo contribuì sicuramente ad alimentare le leggende sul suo conto.

fant

Si dice infatti che la villa sia infestata dai fantasmi e che nessuno abbia il coraggio di dormire al suo interno, forse in ricordo del dolore e della sfortuna che colpirono il giovane committente. In paese e nei dintorni, la leggenda ha assunto molte forme: c’è chi dice di aver visto una giovane pallida dirigersi alla villa, chi sostiene che la sinistra dimora fosse abitata da un giovane solitario. Di sicuro, a più di cent’anni dalla sua costruzione, la villa continua a celare un segreto.

Immagini tratte da: Sienanews, Consulentearmonico, CrazyMom.

 

Scopri tutte le leggende della Toscana: